Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da giugno 1, 2008

Le Aromatiche più coltivate

Lavanda officinalis la più famosa delle aromatiche per la fraganza richiede un terreno umido ed una esposizione soleggiata.

Rosmarino La regina delle piante aromatiche di elevata rusticità necessità di una esposizione in pieno sole.

Salvia Azurea Pianta ornamentale dal fiore blu spiga, parente della famosa aromatica
Esporre in pieno sole, coltivare in un terreno ben drenato.

Laurus Nobilis La più diffusa tra le aromatiche, sempreverde dall'inconfondibile profumo, ottima per siepi e bordure. Necessita di molta acqua.

CLIVIA CON MACCHIE FOGLIARI MARRONI

MONICA : scusami se ti rinvio la richiesta di consiglio. Suppongo che il problema delle mie clivie non possa essere la cocciniglia, la conosco dal precedente attacco che penso di aver debellato. anche i sintomi mi sembrano diversi dall'attacco che le piante avevano subito in precedenza. non è presente l'insetto e la sua lanetta. invece le foglie ingialliscono e poi marciscono.

MARIANGELA RISPONDE: Quanto agli fenomeni di ingiallimento e seccume di cui vedo nelle foglie, non so bene come interpretarli: potrebbe essere la cocciniglia stessa a provocarli, oppure qualche infestazione fungina di crittogame. Intanto taglia via il seccume con un paio di forbicine, evitando di tagliare sulle parti ancora verdi della foglia, e buttalo via o brucialo.
Potrei fare l'ipotesi che abbiano bisogno di un travaso in primavera (lo si fa ogni 3-4 anni quando le radici carnose cominciano ad apparire in superficie) dato che le hai da parecchio tempo. Mettile in un vaso di 30 cm., ben…

Le Forbicette nel giardino

Le forficule, dette anche forbicine o forbicette, sono insetti molto comuni, presenti in habitat molto differenti...
La loro dieta comprende altri insetti di piccole dimensioni, ma anche organi vegetali quali gemme, polline, parti di fiori (costituiscono spesso un problema nelle coltivazioni floricole in serra).
Preferiscono di solito ambienti piuttosto umidi, e non è difficile trovarle sotto tronchi e cortecce, ma anche nascoste all'interno di fiori (assai spesso nelle rose), sotto le pietre, nelle fessure dei muri, etc.
Le "pinze", ovvero i cerci addominali, hanno principalmente la funzione di trattenere la femmina duante l'accoppiamento (infatti sono maggiormente sviluppati nel maschio), ma servono anche a "sconsigliare" possibili aggressori a causa del loro aspetto impressionante e minaccioso.
Nonostante le numerose dicerie e leggende metropolitane che le riguardano, sono insetti assolutamente innocui.
LUISELLA -"Cosa si deve fare quando ci si accorge…

PLUGOO CHAT

Via Monty ho scoperto Plugoo e lo sto testando (lo vedete a destra nella sidebar).
Mi sembra carina come idea usare un messenger via blog (= chi visita il sito può scrivermi il messaggio e chattare con me quando sono on line e offline lo leggero dopo. CIAO

Fioriture di Giugno

Le piante che non temono il caldo sono oleandri , Hibischus, Buganvillee, Mandeville, Dipladenie, Bignonie, queste ultime s'arrampicano veloci sulle pareti della casa.
Quelle che fioriscono a Giugno sono : Plumbago, Surfinie, Rosa, Petunia, Campanula, Gazania, Gerani, Dalia, Potentilla, Abelia, Gelsomino, Agerato, Portulaca, Tagete.....
Altre piante che si prestano bene ad essere coltivate nella fascia meditteranea sono
l'Arancio, il Bergamotto, il Corbezzolo, il Falso pepe, il Lentisco, il Limone e il Mirto.

Come realizzare una bottoniera

Realizzare una bottoniera per decorare il vestito nel giorno del matrimonio è un lavoro che possiamo creare a nostro piacimento con fiori, verdi e materiali tra i più disparati. Vediamo cosa ci occorre per prepararci la nostra favolosa Bottoniera.

Materiali
filo di ferro sottiletronchesininastrospillospilla bottone
verdeed per finire il fiore

Prepariamo i fiori che dovremmo lavorare tagliando una foglia della pianta che ci piace di più. Io vi consiglio di iniziare con delle foglie piccole come ad esempio l'ederina. In un secondo momento ci servirà il fiore che si sovrapponga alla foglia della nostra bottoniera. Anche il fiore c'è lo possiamo scegliere noi, tenendo conto della sua grandezza che deve andare bene con le dimensioni della foglia.
Aiutandoci con un pezzetto di filo di ferro leghiamo la parte finale del gambo, cosi da ottenere una forte gambatura.Sovrapponiamo il fiore da noi scelto alla foglia e fissiamola legando all'estrimità dei gambi servendoci del ferro della f…

Calathea Medaillon

La Medaillon ha delle appariscenti foglie scure con delle nervature particolari. Il lato inferiore delle foglie è di colore viola scuro. Il termine "Calathea" deriva dal greco e significa "cesto". I fiori (niente di eccezionale, per la verità) è come se si trovassero in una specie di cesto.Questa specie è originaria della Colombia e del Brasile, dove può raggiungere in alcuni casi un'altezza di tre metri! Le foglie di questa pianta vengono utilizzate per composizioni floreali nei matrimoni. Consigli per la cura della vostra piantaLa Medaillon è una pianta che predilige l'ombra, pertanto adatta a luoghi con poca luce. La temperatura deve essere compresa fra i 15 ed i 25 gradi. Questa pianta va innaffiata regolarmente, ma non in modo eccessivo. Aggiungendo ogni due settimane del nutrimento per piante all'acqua utilizzata per innaffiare, si ravviva il colore delle foglie.

Limone infestato da cocciniglia

Rispondo ad Angela "sui parassiti animali che infestano il limone"

CARA ANGELA sarebbe utile avere un foto della tua pianta attaccata dal parassita tuttavia leggendo la tua email credo che il tuo limone sia invaso dalla cocciniglia.
I limoni subiscono "l'assalto" di parassiti di orgine vegetale ed animale. Tra i parassiti animali ci sono insetti, come acari e nematoidi. Tra gli insetti la cocciniglia, perfora la lamina fogliare o i fusti giovani e si nutre della linfa.
Se l'infestazione è di lieve entità, è possibile debellare questo parassita asportandolo manualmente, avendo poi cura di disinfettare i fori lasciati dagli insetti con un batuffolo di cotone imbevuto di alcool.
Se l'infestazione dovesse essere massiccia, è bene intervenire utilizzando dell'olio bianco, magari attivato con un piretroide o con malathion, per un'azione più efficace.
Per un risultato ottimale è consigliabile trattare le piante con anticoccidici all'inizio della pr…

I consigli del mese di Giugno

Per le piante in appartamento questo è il mese ideale per portarle all'esterno dove godranno della luce del sole, ma attenzione a non esporle al sole diretto.
Nel giardino bisogna trattare con antiparassitari tutte le siepi verdi e da fiore, se non lo avete ancora fatto affrettatevi; concimare e tosare il prato. Seminare in luna crescente Alyssum, Acanthus mollis, Althea rosea, Aster, campanula, Coreopsis, digitale, garofano dei poeti, Gypsophila, mais ornamentale, nontiscordardimé, Schizanthus, violaciocche. Mettere a dimora gerani, trapiantare le erbacee annuali perenni a fioritura autunnale, subito dopo la fioritura diradare e trapiantare le piante rizomatose. Cimare i crisantemi e i rampicanti, potare alberi e arbusti sfioriti, tra cui le rose non rifiorenti. Ed infine estirpare e poi riporre in magazzino i bulbi già fioriti, zappettare le aiuole fiorite per eliminare le infestanti, pacciamare il sottochioma di alberi e arbusti per ridurre l'evaporazione dell'acqua e …

Mariangela risponde

Angela: "Ho un paio di Gardenie in vaso che non fioriscono più da circa tre anni, sono esposte alla luce ma non diretta del sole. Cosa mi consigli?"
Mariangela:"Il problema non è la luce, la gardenia va ripulita dalle foglie appassite. Bagnala bene ed eliminale, facendo attenzione a non staccare le gemme. Poi taglia i rami secchi. Da questo momento bagnala ogni settimana e ad aprile concimala ogni quindici giorni con il fertilizzante.


Milena:"Ho recentemente acquistato un decina di dipladenia (mandevilla) sanderii per coprire la parete ad est del giardino. Informandomi attraverso internet ho fatto una scoperta alcumi siti affermano trattarsi di rampicante altri di cespuglio. Questo tipo di pianta è un rampicante o un cespuglio? mi sapresti dare indicazioni sulla pianta?Mariangela:"E' un rampicante sempreverde, ha bisogno di luminosità e di caldo teme il freddo e le gelate. Predilige terreni sciolti ben drenati e molto ricchi con frequenti concimazione nel pe…

Il Croton Codiaeum variegatum

Ha un favoloso fogliame rosso - giallo - arancione il Croton Codiaeum variegatum.
Si tratta di una pianta tropicale che ama cresce in un ambiente luminoso piena luce sole. Sono piante che non hanno bisogno di troppa manutenzione. La pianta non tollerare la siccità e ha bisogno di concimi ricchi di azoto per incoraggiare la crescita di foglia.Il fogliame del croton si presta molto nelle composizioni con fiori tropicali ed ha una lunga durata.

Zamioculcas zamifolia

Ecco i consigli per coltivare senza problemi la Zamifolia, pianta succulenta sempreverde, dotata di foglie simili a scaglie, con forte tendenza a formare polloni. Il problema maggiore che si riscontra in questo genere di pianta è il distaccamento o la caduta del tubero-stelo, a livello sotteraneo, causata dall'eccessiva umidità del terreno e dalle abbondanti innaffiature. Evitate l'acqua in eccesso nel sottovaso e sistematela a mezza ombra con una temperatura ideale tra i 18-22 ºC, la zamia tollerà la siccita. Concimate la pianta 1 volta al mese nel periodo estivo e 1 volta ogni 2 mesi nel periodo invernale, riducendo la quantità di acqua durante l'inverno.

Un campo di girasoli

Sono i primi Girasoli di Giugno coltivati in serra fredda, su file di cinque trincee scavate rovesciando il terreno.


Questa foto ravvicinata del girasole e per mostrarvi il grado di maturazione che non avviene finche il fiore non vede la luce del sole. Sembra strano a dirsi ma in questo fine maggio-inizio giugno la nuvolosità impedisce al fiore di aprirsi completamente.

Erigium

Questo fiore si chiama Erygium tutte le parti di questa pianta sono molto ornamentali. L'intens colore blu ghiaccio rimarcato di grigio con le foglie seghettate ne risalta la bellezza, adatta nei mazzi a forte carattere estivo.

Rosa Green

La particolarità della rosa verde è quella di restare semi chiusa. Si presta bene nei mazzi da sposa in abbinamento con il lilla e il rosso. Un mazzo da sposa con le rose green attrae molto lo sguardo delle persone che la osservano indosso alle spose estive che la preferiscono accompagnata con le peonie color rosa pallido.

BULBI DI CICLAMINO

Rispondo ad Anna che mi chiede come si devono conservare i tuberi di ciclamino quando è terminata la fioritura?
Il ciclamino in VASO va posto da Maggio fino a Settembre nella semi-ombra e in ambiente fresco. Coltivato dal bulbo si naturalizza da solo nel terreno e deve appena fuoriuscire dal terriccio. NON VA ASSOLUTAMENTE DIVISO. In autunno, invece, è meglio cominciarlo ad esporlo al sole, più fa caldo e meno il locale è arieggiato e luminoso, meno dura la qualità del ciclamino. Per conservare una pianta veramente robusta, bisogna staccare regolarmente i gambi con fiori secchi e le foglie ingiallite. Per far cio', afferrare la base del gambo e strapparla con un colpo deciso, torcendola leggermente, senza lasciare alcun pezzo sulla pianta che creerebbe dei marciumi dentro la chioma. Il ciclamino va nutrito con fertilizzante.Il fertilizzante è il nutrimento che consente alla pianta di conservare il proprio vigore e ai boccioli di aprirsi completamente, specifico per cicla…

Oleandro malato

Anna mi scrive per il suo Oleandro malato attaccato dal fungo che macchietta le foglie di punti neri
la pianta di Oleandro si può curare da questo principale fungo (ospite), di cui è in grado di colpire i giovani rami e le foglie. La patologia si manifesta con macchie necrotiche di colore scuro, costituite da una serie di anelli concentrici più o meno evidenti. Sui giovani rami, se la necrosi arriva ad interessare l'intera circonferenza, la parte distale dissecca. La malattia trova le condizioni ottimali di sviluppo nel periodo autunnale, specialmente con andamento climatico umido. Per la lotta a questo patogeno si possono effettuare dei trattamenti preventivi, a base di prodotti rameici (efficaci anche contro la rogna). A partire da Settembre-Ottobre sono necessari 3-4 interventi distanziati circa 15 giorni l'uno dall'altro. In presenza di forte umidità, i trattamenti chimici possono fornire risultati parziali.

Come conservare piante belle e sane

Per conservare belle e sane le piante da appartamento, conviene disporle corettamente alla luce altrimenti può capitare che si formino sulla pianta rami innaturali allungati e di un verde molto chiaro quando la luce è insufficiente in casa; al contrario i raggi del sole diretti provocano bruciature sulle foglie.
Le piante grasse e tutte le bromiliacee hanno bisogno di moltissima luce; il Ficus benjamino e il cocco devono trovare posto vicino ad una finestra ben illuminata rivolta ad est o ad ovest; la defembachia, la violetta, il potos, la kentia si accontentano di una penombra chiara; le felci lo spatifilio, l'edera(sopratutto variegata), le begonie vivono bene in un ambiente esposto a nord, ma non lontano dalle finestre; infine la sanseveria e l'aspidistra sono delle vere star dell'oscurità e si mantengono in forma anche nell'angolo buio della casa.

LA FIORITURA DELLA PASSIFLORA

Grande ricompensa oggi! La passiflora arrampicatasi sui tralici come la vite mi ha sorpreso con la sua prima fioritura.