Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da luglio 4, 2010

IL FASCINO DELLA LAVANDA

Una pianta da fiore che riconosciamo molto facilmente è quella che appartiene alla famiglia dell LABIATAE, il suo fiore come quello della melissa e della menta, ha petali aperti che si crogiolano al sole caldo dell'estate. La Lavanda, originaria della Francia e della Spagna, cresce scelvativa nei luoghi aridi e sasssosi, sulle alture della regione Liguria, viene anche coltivata nei giardini sia per uso forte e piacevole profumo sia perchè è molto decorativa. Il fusto perenne a base legnosa ha rami eretti , con il margine arrotolato e morbido. I ramoscelli che formano la spigha sono di un bell'azzurro violaceo. In primavera, i numerosi rami si rivestono di foglioline, a maggio sono carichi di delicati boccioli disposti a spirale e a giugno compaioni i fiori che si schiudono al caldo sole il loro intenso profumo. La lavanda contiene anche un olio essenziake (a base di acetato di lnalile) giallastro, aromatico, molto penetrante appprezzato anche nei tempi antichi per l'azion…

SOTTO AL SOLE CON LE KALANCHOE

Volete sapere qualcosa di più sulle Kalanchoe, forse perché le userete per fare una sorpresa a qualcuno, o perché avete appena acquistato o ricevuto una Kalanchoe? Qualunque sia la ragione: noterete che queste monelle variopinte non a caso vengono chiamate il sole tra le piante in vaso. Hanno sempre un ottimo carattere perché sono facili e robuste. Al vivaio o dal fiorista forse avete già visto che sono disponibili in molti colori diversi, ma ci sono anche varietà verdi e persino varietà con fiori a forma di campana. Fioriscono tutte a lungo, con una fioritura particolarmente rigogliosa. L’unica cosa che richiedono di tanto in tanto è un po’ d’acqua e di concime. Ogni volta che le vedete nel vostro appartamento o in giardino o sul balcone, diventate voi stessi un po’ più allegri. Per sapere in che modo la Kalanchoe ravviva la vostra vita, scopritene di più leggendo il sito. Noterete che la Kalanchoe dà molto e chiede poco. E’ robusta e facile e si mostra molto…

LUGLIO IL MESE DEI POMODORI

Ormai siano in piena estate e le aiuole dell'orto sono al completo, durante luglio e nei mesi successivi e durante tutta la bella stagione, si possono effettuare altre semine e nuovi trapianti.
Per chi non ha un certa esperienza si chiederà come sia possibile iniziare le semine di colture degli ortaggi, non c'è da preoccuparci le semine e le piantagione sono molto semplici un modo rapido per iniziare la pratica orto e coltivare il pomodoro. Possiamo recarci in un vivaio e comprare le piantine già pronte e se non lo abbiamo già fatto in precedenza, predisporre adeguati sostegni e legare il fusto principale al tutore (un operazione da ripetere almeno ogni 15 giorni) e inoltre dobbiamo eseguire la scacchiatura delle femminelle ossia la cimatura dei germogli sterili. Questa pratica colturale che in molti non eseguono razionalmente provoca pochi pomodori ed un eccessivo sviluppo vegetale. Non sempre però è necessaria, ad esempio se coltiviamo pomodori ad alberello oppure di taglia r…