venerdì 9 luglio 2010

IL FASCINO DELLA LAVANDA

Lavender

Una pianta da fiore che riconosciamo molto facilmente è quella che appartiene alla famiglia dell LABIATAE, il suo fiore come quello della melissa e della menta, ha petali aperti che si crogiolano al sole caldo dell'estate. La Lavanda, originaria della Francia e della Spagna, cresce scelvativa nei luoghi aridi e sasssosi, sulle alture della regione Liguria, viene anche coltivata nei giardini sia per uso forte e piacevole profumo sia perchè è molto decorativa. Il fusto perenne a base legnosa ha rami eretti , con il margine arrotolato e morbido. I ramoscelli che formano la spigha sono di un bell'azzurro violaceo. In primavera, i numerosi rami si rivestono di foglioline, a maggio sono carichi di delicati boccioli disposti a spirale e a giugno compaioni i fiori che si schiudono al caldo sole il loro intenso profumo. La lavanda contiene anche un olio essenziake (a base di acetato di lnalile) giallastro, aromatico, molto penetrante appprezzato anche nei tempi antichi per l'azione terapeutica. L'olio , che rappresenta la base di tutte le virtu medicinali e cosmetiche di questa preziosa piantina, è disseminato negli stelim nelle foglie e nei fiori sotto forma di minuscole goccioline. Durante il periodo di fioritura, da luglio ad agosto, i fiori di lavanda possono essere utilizzati nelle composizioni floreali, e in particolar modo nei bouquet da sposa in un magnifico e profumatissimo evento naturale a km o. Basta veramente poco per deliziarzi con il suo profumo seducente e prezioso in un bouquet dalla forma rotonda di rose bianche e orchidee, si potrebbe continuare dicendo cha sarebbe difficile non vederla in un matrimonio a tema naturale avorio - lilla sempre più diffuso. Infine per per quanto riguarda le tendenze 2010 per le decorazioni floreali di un matrimonio, tutte le essenze cosiddette naturali: grano fresco, alloro, ulivo, piante aromatiche, lavanda, rosa canica, more ecc. sono in assolutamente in auge

0 Comments: