mercoledì 18 aprile 2012

AZALEE DECIDUE DALLE BELLISSIME SFUMATURE MOZZAFIATO

( Rhododendron golden Flare )
In Aprile si coprono di fiori sgarginati, messi in risalto dalla nudità dei rami sono le azalee decidue, la cui fioritura è uno spettacolo emozionante.Ma le virtù di questi arbusti nono sono solo estetiche, tollerano meglio delle altre le alte temperature e il sole diretto, hanno un o sviluppo veloce e, molte, emanani un dolce e discreto profumo. Gli unici "nemici" delle azalee decidue sono gli insetti, che attaccano le radici, foglie e getti, è l'oidio, il fungo che si manifesta con una polvere bianca sui tessuti colpiti e in genere compare con il caldo umido, dopo i temporali estivi. Le bellezza di questa pianta è anche dovuta ai frutti che sono delle piccole capsule che si aprono lasciando cadere numerosissimi semi minuti. In febbraio i semi vanno sparsi in terrine colme di terriccio da semina, protette con un foglio di nylon, che andrà tolto in marzo, una volta che le piantine saranno nate. Durante l'estate si ripicchettano le migliori in vasetti singoli. Le azalee decidue preferiscono la mezz'ombra, meglio evitare il sole diretto pomeridiano, il terreno non dovrebbe mai asciugare d'estate vanno innaffiate a giorni alterni. Dopo la fioritura si spuntano i rami scomposti e, periodicamente, si eliminano quelli secchi, tagliando sino a che non si trova il legno verde, si somministra un prodotto a lenta cessione o un concime organico arricchito con ferro e zolfo, senza esagerare per non bruciare le radici. Da luglio ad agosto si prelevano dai rami nuovi talee lunghe 10cm che si mettono a radicare in vasetti con torba e sabbia in parti uguali mentre in autunno si prelevano i semi da qualche capsula lasciata maturare, li si spargeranno in febbraio su vaschette con terriccio da semina, coprendole con un foglio di plastica. In marzo, una volta che le piantine saranno sviluppare, si scoprono le vaschette e in estate si ripicchetta.

0 Comments: