venerdì 6 maggio 2011

GODAIASHU, IL CANDORE IN UNA PEONIA


Esistono piante inestimabili, per la loro bellezza e affidabilità, perchè basta una di loto a dare un' immediata personalità al giardino. Se alberi e arbusti sono fondamentali per dare forma e struttura allo spazio, le annuali e le perenni sono essenziali per dargli colore è vitalità. in aiuole e bordure. Specie a bassa manutenzione che, in cambio di poche cure, sapranno ripagarci al massimo, in termini di fascino e bellezza, affidati a fiori spettacolari e a fogliami lussureggianti. Da non dimenticare, poi, tra le piante indispensabili, le bulbose, un vero scrigno di virtu. facilissime da coltivare, dai costi ridotti e dotate di colori brillanti e luminosi in grado da creare scenografe ad effetto anche in quei angoli più banali del terrazzo. Un erbacea che infonde calore ed eleganza è la Paeonia Suffriticosa amata per i grandi fiori semidoppi, enormi, a dir poco spettacolari leggermente incurvati a formare coppe increspate con fioritura da metà aprile a fine giugno secondo le varietà di colore bianco, rosa, viola e rosso. Il bianco secondo me è uno dei colori consigliati si associa perfettamente con qualunque altro colore e in una bordura o in un mazzo di fiori non potrà che accentuare l'effetto voluto, grazie alla morbidezza che esso infonde all'insieme di petali di colore diverso e soprattutto con il viola, il rosa che si ottengono gli effetti più eleganti, capaci di infondere sensazione di benessere. Una straordinaria peonia suffruticosa, vigorosa di tagli media discreta, con fioritura a metà stagione è la Godaiashù. E' una delle proposte nell'assortimento del Vivaio delle Commande (www.peonie.it). Tutte le peonie sono pregiate come piante isolate creano cespugli che possono raggiungere anche i 2 metri di altezza, la posizione preferita e la mezz'ombra, soprattutto per le varietà a fiore scuro che tendono a scolorire al sole. Tollerano abbastanza bene gli inverni più freddi e durante la fioritura, e nei mesi estivi, si annaffiano generosamente, con attenzione ai ristagni idrici, sono piante molto sensibili all'umidità se eccessiva, vengono attaccate dalla Botrytis (muffa grigia). Le peonie amano un terreno discretamente argilloso, ricco di humus e ben drenato, somministrando all'inizio dell'autunno stallatico o cornunghia.

0 Comments: