martedì 30 novembre 2010

DOVE E COME DISPORRE LE PIANTE CHE SI RICEVONO IN DONO?


Gli incovenienti delle nostre case sono, in ordine di importanza, il caldo secco, la scarsità di luce e le correnti d'aria: tre condizioni che se non controllate a dovere danegggiano le piante. Le piante da casa in generale si prendono già adulte e di solito si mantengono nel loro contenitore. Contenitori che saranno alloggiati o dispoti nella fioriera in casa avendo cura che almeno 2-3cm di argilla espansa si trovino al di sotto del vaso per evitare che sul fondo della vasca si formino i dannosi ristagni d'acqua. E' bene quindi disporre nella parte più accessibile della fioriera e dei vasi i segnalatori per controllare sempre il livello dell'acqua che ristagna. Trattandosi di piante regalate cercate la soluzione migliore che si presti alla varie tipologie: piante ricadenti, bonsai, piante a portamento eretto, piante che necessitano di un supporto , piante fiorifere. Nel disporre le piante si possono scegliere due criteri: quello cromatico e quello della forma delle foglie. Naturalmente nel microcosmo proposto entrano in gioco anche il portamento e lo sviluppo. Un errore è però eccedere nella varietà. Cosi, se per esempio si ricevesse in regalo uno Spathyfilium, sarà bene acquistarne magari altri due per completare una zona della fioriera. Pratica ottima per la Monstera le sue lunghe radici aeree richiamano la foresta tropicale, e il loro incontro con zone umide della fioriera facilita lo sviluppo di questa splendida pianta. In buona condizione la Monstera fiorisce anche in casa e si sviluppa lentamente verso l'alto con le sue immense foglie perfuse. Il contrasto delle forme deve essere lo scopo principale della composizione, dato che i fiori sono più effimeri e, comunque come la saintpaulia un poco rigidi. Opportuno è prevedere un zona dove inserire una pianta a fioritura splendente, come ad esempio una azalea, che illumini la composizione e che sia possibile rinnovare. Nella scelta delle piante da regalare o da regalarci, è bene scegliere la varietà più raffinate come ad esempio Dracena, Zamia, Croton e Defembachia.

0 Comments: