mercoledì 30 giugno 2010

PRIMA DELLE VACANZE

Sono diversi i sistemi in uso per mantenere in vita le piante di casa durante le nostre assenze, più o meno lunghe, week-end o vacanze che siano. Va bene, ad esempio sistemarle tutte insieme nella vasca da bagno come si faceva qualche tempo fa, con qualche centimetro di acqua che tenga umida la base dei vasi. Va bene anche il fiasco o la bottiglia piena d'acqua, con l'apposito irrigatore a caduta adattabile a tutti i tipi di bottiglie in plastica, l'ideale per tutte le piante da interno ed esterno, infilati o per meglio dire capovolti nel terriccio del vaso. Si possono tenere in vita le piante anche per mezzo di uno stoppino di cotone o fibra -vetro che, immerso per un capo nell'acqua di una bacinella , infila l'altro capo nel terriccio del vaso; l'acqua risalendo per capillarità umidifichera regolarmente il terreno. C'è anche un sistema molto semplice, pulito e abbastanza sicuro per una vacanza breve non più di 15 giorni. Consiste nell'avvolgere in plastica trasparente o in sacchetti di POLIETILENE la pianta. Ecco come si fa:innaffiare copiosamente la terra del vaso, se sin sono bagnare anche le foglie, asciugatele bene, quindi avvolgetele completamente il vaso e la pianta, nella plastica badando che non tocchi appoggi sulle foglie. Per evitare questo, usate dei bastoncini e infilatene uno al centro del vaso e gli altri 2, lungo i bordi. Ciò servirà a tenere la plastica scostata dal fogliame. Mettete il vaso in una zona fresca, e partite tranquilli, al ritorno, via il POLIETILENE e innaffiare la pianta anche sulle foglie.

0 Comments: