domenica 6 giugno 2010

LA BOUNGAVILLA



Da poco è diventato possibile coltivare questa viola bellezza (boungavillea), caratteristica degli ambienti mediterranei e dei suoi giardini, anche nel vostro giardino sul terrazzo o sul balcone. Potete portarvi a casa la calda atmosfera del mediterraneo, soprattutto se combinate la Bougainvillea con dell’Ulivo o del Callistemon. La pianta deve il suo nome all’ammiraglio, botanico ed esploratore francese L.A. de Bougainville, che scoprì questa bellezza in Brasile. Oggigiorno la pianta cresce ed è coltivata in molti paesi bagnati dal mar Mediterraneo, in America Centrale e nella parte meridionale degli Stati Uniti. La Bougainvillea è un sempreverde e appartiene alla famiglia delle Nyctaginaceae esattamente come la Mirabilis jalapa, comunemente chiamata come Bellezza del Perù o ‘ Il fiore delle Quattro del pomeriggio’. La Bougainvillea si adatta molto bene alle potature che le conferiscono forme particolari. Noterete la potatura laddove nei rami fioriranno fiori un po’ più piccoli rispetto gli altri, questo solo nella prima stagione dopo la potatura, la vostra Bougainvillea fiorirà due volte all’anno. In primavera ed in autunno. La pianta ama il caldo e la luce! Questa eccezionale pianta ama e sopporta molto bene anche il sole diretto. Ricordatevi, durante l’inverno, di portare all’interno la vostra Bougainvillea, soprattutto per evitarle le gelate notturne. Lasciatela riposare in una posizione interna assolata.
Per sviluppare al massimo lo sviluppo di nuovi fiori, vi consigliamo di tenere il terreno molto secco fino a poco prima dell’inizio della fioritura. Durante la successiva fioritura dovete incrementare la frequenza delle innaffiature e controllate che le radici siano sempre umide. Una volta ogni due settimane sciogliete nell’acqua d’irrigazione del nutrimento adatto. Passata la stagione della fioritura, soprattutto in inverno, la pianta avrà bisogno di meno acqua e le radici dovranno essere moderatamente umide, lontano dal gelo invernale.

0 Comments: