giovedì 15 aprile 2010

PORTIAMO FUORI LE PIANTE D'APPARTAMENTO

Le piante che vivono in contenitori dipendono completamente da noi. L'apporto regolare di nutrimento, e di regolari innaffiature, è della massima importanza per il bene delle piante che vivono in casa, sul balcone o sul terrazzo. Se lo spazio che occupano è diventato stretto è opportuno trasferirle in un contenitore un po' più capace. Un altro lavoro da fare , in questo periodo, è quello di ripulirle, rimuovendo rametti e foglie secche, parti ammalate e deboli. Sarà bene prevedere fornendole di supporti o di tutori anche gli eventuali danni che potrebbero causare il forte vento. Inoltre è necessario assicurarsi che il sistema di irrigazione funzioni regolarmente e che gli scarichi dell'acqua del terrazzo siano efficienti. Portiamo fuori le piante d'appartamento che hanno passato l'inverno chiuse fra quattro mura con poca luce aria ridotta e caldo secco. E' pero necessario che la temperatura esterna sia simile a quella dentro casa, cioè che sia intorno ai 20-22 gradi. L'operazione di trasferimento va fatta in una giornata di tempo nuvoloso o piovoso e senza vento. La zona migliore dove collocarle è quella ombrosa e riparata. Quando necessario, rinvasate, aumentando la capacità del vaso ma non di molto. Cambiate la terra, concimate e osservate bene le piante specialmente sotto le foglie è li che si annidiano i parassiti primi fra tutti le cocciniglie. Se le trovate toglietele con l'unghia: meglio eliminarle in questo modo, cioè una volta quando sono poche, che essere costretti tra qualche mese a usare oli antiparassitari e restare con le piante piuttosto danneggiate.

0 Comments: