martedì 7 luglio 2009

L'HIBISCUS


Ama il sole, ma non il vento; l’esposizione ideale sarebbe nella parte sud-sudovest di un muro di recinzione o di una siepe riparata dal vento. Non dimenticate inoltre che la pianta potrebbe facilmente raggiungere un’altezza di 1 o 2 metri ed 1 metro di larghezza, avrà quindi bisogno di spazio.

Predilige terreni leggeri, ricchi di humus e ben drenati.

Prima di collocare in piena terra il vostro hibiscus immergete la sua zolla, ancora nel vaso, in abbondante acqua per un po’, quindi togliete il vaso e posizionate la pianta nella buca che avrete precedentemente predisposto, facendo in modo che la superficie della zolla rimanga alcuni centimetri al di sotto del livello del terreno. Ricoprite la superficie della zolla con un terriccio misto di torba e/o concime bovino. Terminata l’operazione bagnate accuratamente.

Come pianta da terrazzo
Scegliete un vaso o una vaschetta con foro di drenaggio e sufficientemente capienti in modo da favorire lo sviluppo dell’apparato radicale e limitare la disidratazione del terreno. Bagnate sempre in abbondanza la pianta, ciò la renderà tra l’altro più stabile al vento.

Prima del trapianto tenetela a bagno per un po’ con tutto il vaso prima di trasferirla nella vaschetta, avendo cura che la zolla rimanga qualche centimetro al di sotto del bordo del nuovo contenitore. Colmate quindi lo spazio rimanente con terriccio di buona qualità, fino a 1-2 cm. sotto il bordo. In questo modo l’acqua delle innaffiature non defluirà all’esterno. Quindi bagnate a sufficienza. Posizionate la vaschetta preferibilmente a sud-sud ovest di una parete o di una siepe comunque riparate.

Rinvaso
Un abbondante pane di terra con apparato radicale ben sviluppato favorirà la longevità della pianta.Il periodo ideale per il rinvaso va da marzo fino all’inizio di aprile, quando la pianta non avrà ancora iniziato a germogliare, ma il grande freddo sarà già passato.Poiché le radici soffriranno inevitabilmente con il rinvaso, sarà importante scegliere un periodo in cui la pianta non evaporerà ancora molta acqua visto il gran caldo e al tempo stesso non dovrà far fronte al gelo.Dopo il rinvaso si raccomanda di innaffiare regolarmente in primavera ed estate.E’ possibile rinvasare anche in settembre, avendo però l’accortezza di potare la pianta per limitarne l’altezza. Con tale operazione numerose foglie verranno rimosse e l’evaporazione verrà automaticamente ridotta. In ogni caso se il clima sarà caldo e soleggiato dopo il rinvaso sarà ancora più importante bagnare a sufficienza.

L'hibiscus è una pianta perenne che potrete godervi per molti anni, assicuratevi che la pianta sia sana al momento dell’acquisto: il fogliame dovrà essere ben verde e i boccioli saldamente attaccati ai rami. Controllate inoltre che la terra nel vaso non sia asciutta. Nel punto vendita la pianta potrebbe avere fiori appassiti – cosa del tutto normale, abbiate però l’accortezza di rimuoverli una volta che l’avrete portata a casa.
Messa a dimora/Rinvaso
- collocate il vostro hibiscus in un luogo luminoso e riparato
- quando sceglierete il luogo tenete conto del fatto che la pianta crescerà nel corso degli anni
- un terreno leggero, ricco di humus e ben irrigato favorirà lo sviluppo della pianta
- abbiate l’accortezza di non collocare la pianta vicino ad alberi da frutta, al fine di evitare danni da etilene
- durante l’estate l'hibiscus starà benissimo anche sul vostro terrazzo; collocatela in un luogo luminoso, soleggiato e riparato.

Innaffiature bagnate il hibiscus almeno due o tre volte alla settimana; non lasciate asciugare il terreno e concimatelo ogni due settimane: i boccioli arriveranno per certo a fioritura .

I Fiori appassiti
- eliminate regolarmente i fiori appassiti: questa semplice operazione migliorerà l’aspetto della pianta ed eviterà l’insorgere di muffe ed infezioni.

3 Comments:

Marta said...

D'inverno fino a quali temperature resiste?
ciao

antoniama said...

perchè in pieno luglio non mi ha ancora fatto un fiore?

Fiorista Mariangela said...

Cara antoniama potrebbe aver sofferto la carenza di nutrimento. Se non l'hai ancora concimata somministrale un fertilizzante ricco di potassio.