venerdì 17 aprile 2009

POMODORO




Una pianta da terrazzo che decora e fruttifica è il pomodoro. E’ da data memorabile che il pomodoro è coltivato sulla Cordigliera delle Ande. Quando gli Spagnoli invasero questa zona geografica il pomodoro aveva le dimensioni di una bacca.
Dopo un lungo periodo di ricerca e di ibridazioni si è arrivati ad ottenere il pomodoro delle dimensioni odierne. Esistono diverse varietà quelle che diventano grandi come quelli che trovate in commercio e altre piccole e saporite.

Sia gli steli che le foglie del pomodoro sono ricoperte da sottile peluria. Se li strofinate tra le dita sarete deliziati dal suo piacevolissimo profumo. Quando il pomodoro assume il suo classico rosso intenso significa che è maturo ed è possibile coglierlo per mangiarlo.

Posizione

Mettete la pianta in una posizione dove posa ricevere molta luce, ne ha bisogno di moltissima per poter far maturare al meglio i suoi frutti. Per stimolarne la fertilizzazione, dalla fine di maggio in poi, mettetelo all’esterno.

Acqua e nutrimento

Il vostro pomodoro ha bisogno di molta acqua e nutrimento. Non fate mai seccare la zolla di terra e nutrite la pianta ogni volta che la innaffiate. Il suo processo di sviluppo è molto impegnativo: deve crescere, fiorire e produrre frutti, dategli quindi una mano.

Temperatura

E' risaputo che non sopporta il freddo e il gelo.

0 Comments: