martedì 17 marzo 2009

LA PIANTA PALLONE


L’Astra è la pianta perfetta e più ricercata per un regalo romantico, ha un fiore grande a fiore di stella ed è disponibile in tre colorazioni diverse: bianco, rosa e blu. Anche i suoi boccioli, grandi e a forma di palla, sono molto decorativi e belli da vedere.
Questa pianta ha moltissime qualità. Se la mettete al sole la vedrete risplendere per tutto l’anno, sia che abbiate scelto di metterla in un salotto piuttosto che in un balcone o in giardino.
Per mantenere la vostra Astra sempre con un aspetto fresco e sano togliete i fiori ormai appassiti e le foglie ormai vecchie. Continuerà a fiorire per moltissimo tempo. Quando, verso la fine di settembre, la fioritura inizierà ad essere meno copiosa prendete la vostra Astra e mettetela in giardino.L’Astra è disponibile in grandi quantità da maggio a settembre. La disponibilità diminuisce in marzo, aprile e settembre.

Il Platycodon grandiflorus, nome ufficiale della pianta, è stata scoperta in Cina nel 2000 dove è usata come erba medica. La medicina moderna ne ha scoperto ed adottato le proprietà terapeutiche ed è ampiamente usata dalle industrie farmaceutiche per preparare farmaci specifici. Alcune sostanze contenute nelle radici hanno effetti benefici sulla riduzione del tasso di zucchero nel sangue e sul colesterolo.

Cura

Il Platycodon è ideale per il terrazzo, i giardini ed i patii. Potete metterla sia al sole che nel vostro salotto. Se in settembre decidete di metterla in giardino cercate una posizione in cui vi sia molto sole. L’Astra ama il sole e terreni leggeri. Soprattutto i primi giorni dopo il trapianto bagnatela con regolarità. Se volete una pianta dalla crescita compatta recidete alcuni dei nuovi germogli. Bagnatela con regolarità. Datele del nutrimento. Non lasciate mai seccare la zolla di terra: le foglie diventano immediatamente gialle. Controllate sempre che non vi sia acqua residua nel fondo del vaso e nel caso attendete che dreni completamente attraverso il foro di drenaggio sottostante al vaso, ma non per più di mezz’ora. Datele regolarmente del nutrimento in modo da mantenere sempre le foglie in buona salute e di colore verde scuro. L’Astra può resistere anche al freddo dell’inverno all’esterno sempre che gli sia data acqua a sufficienza. In autunno, dopo che le foglie sono appassite, prende la forma di un tubero. E’ il suo modo di sopravvivere all’inverno. Tornerà ad essere splendente e rigogliosa alla fine di maggio.

0 Comments: