sabato 28 febbraio 2009

AGLAONEMA

L’Aglaonema è una delle piante d’appartamento più resistenti.

Da sempre questa pianta sopravvive all’estremità delle foreste tropicali dell’Asia Orientale e si adattata a catturare la poca luce filtrata attraverso l’immensa quantità di foglie delle piante sopra di lei.

Ecco perchè l’Aglaonema con le sue piccolo foglie è estremamente resistente anche nell’angolo più bui del vostro salotto o in bagno. Mettetela in un luogo buio e sopravvivrà,ma se volete vederla crescere spostatela vicino ad una finestra.

L’ Aglaonema arriva dalla foresta pluviale dove il tasso d’ umidità relativa dell’aria è sempre molto elevato, gradirebbe quindi essere nebulizzata con molta frequenza.

L’ Aglaonema è una delle piante incluse nella lista della NASA con una funzione benefica per l’aria. Filtra le sostanze nocive pulisce l’aria e rilascia ossigeno. Nella speciale classifica dedicata a queste piante è in una posizione molto alta, molto vicina allo Spathiphyllum.

Posizione

Anche ambienti bui. La pianta non soffre con poca luce ed evitate tassativamente I raggi diretti del sole.

Acqua e nutrimento

La pianta ha bisogno di essere nutrita ogni due settimane nel periodo in cui le ore di luce sono molte, cioè da marzo fino a settembre. Non è un problema se il terreno si secca completamente.

Temperatura

L'Aglaonema sta bene quando la temperatura diurna oscilla tra i venti ed i venticinque gradi mentre quella notturna non deve mai scendere troppo, tra i sedici ed i diciotto gradi va bene. Mai metterla a temperature inferiori!



0 Comments: