mercoledì 12 marzo 2014

AGAVE

Tra la primavera e l'estate, nei mesi di Maggio e Giugno. Spesso, dopo la fioritura, accanto ai fiori spuntano dei "bulbilli" (piccole piantine già formate) che cadranno sul suolo e daranno vita a una nuova colonia di Agavi. L’Agave è una pianta grassa carnosa e ricca d’acqua,  ama particolarmente le alte temperature mentre non apprezza per nulla le basse temperature invernali, soprattutto delle zone più a nord. Se si decide di coltivarla, pur abitando in luoghi con temperature rigide, deve essere protetta in luoghi caldi come all’interno di una serra, piuttosto che in appartamento o in balconi comunque riparati non riesce a sopportare temperature che scendono al di sotto dei 5°C. L’agave non chiede nient’altro: per la cura della pianta basta una discreta annaffiatura subito dopo la messa a dimora e poi non sarà più necessario bagnarla: non serve nemmeno il concime, che è un “in più”.

0 Comments: