mercoledì 15 febbraio 2012

MUSCARI DALLE SORPRENDENTI TONALITA'

Nei prati poveri, nelle boscaglie iniziano a fiorire già questo mese, mentre al Nord aspettano marzo, nonostante siano tanto piccini, non passano inosservati, grazie al blu zaffiro dei fiorellini panciuti, tra foglie lunghe e sottili che talvolta spuntano già prima dell'inverno. Sono i muscari le bulbose piu graziose e facili da coltivare, proposte anche come annuali da vaso, ma capaci di inselvatichirsi con facilita producendo molti semi che germinano in fretta, cosi come in fretta crescono le piantine. La maggior parte dei muscari è rustica sopporta temeprature di -15, -18 altre sono semirustiche e nei climi più rigidi vanno coltivatiin vaso e ritirati in inverno.Vanno messi a dimora in autunno, a 8-10 cm di profondità e a 4-5 cm di distanza l'uno dall'altro, in terreno ben drenato , anche povero e sassoso, calcareo, argilloso purchè asciutti durante l'estate interrando un concime completo a lenta cessione. Se vogliamo farli naturalizzare nel giardino si dispongono in gruppi irregolari di 10-20 sollevando la cotica erbosa. Dopo l'impianto in piena terra non sono necessarie altre concimazioni, se però si desidera una fioritura ricca e costante, sia in piena terra che in vaso è utile intervenire in autunno-inverno e distribuire due tre volte durante e a fine fioritura, un concime ricco di potassio (k) a pronto effetto. Dalla comparsa all'appassimento delle foglie, in piena terra si bagna solo se non piove, mentre in vaso occorre bagnare, in estate si lasciano asciutti i bilbi.
E' possbile anche seminarli nelle terra occorrono tre anno per ammirare i primi fiori, ma è l'unico modo per coltivare le specie rare. I semi vanno interrati non appena maturi, in luglio, in una miscela composta da due parti di terriccio da semina e una di perlite, a 2-3 cm di distanza e a non piu di 5 cm di profondità. Difficilmente germineranno prima della primavera seguente, ma nel frattempo continuate a tenere umido il terriccio, al secondo annao, in estate-autunno, potete trapiantare le piantine in giardino o in ciottole più grandi. a 7-10 cm di distanza l'una dall'altra fioriranno l'anno seguente.

0 Comments: