lunedì 13 settembre 2010

IL RANUNCOLO




Il ranuncolo appartiene alla famiglia delle ranuncolacee, è una pianta erbacea con ciclo produttivo annuale e biennale. Per la varieta dei loro colori e la indubbia grazia ornamentale simboleggiano la bellezza femminile ed esprimono, nel linguaggio dei fiori, una ammirata dichiarazione che significa testualmente" VOI BRILLATE DI ATTRATTIVE". La varietà che viene utilizzata nella commercializzazione è quella del Clone (il clone è la propagazione che avviene per via vegetativa mediante rizomi (bulbi) ottenuti dalla clonazione di un unico individuo genitore). Questo determina una elevata omogeneità ed uniformità dei fiori tant'è che si parla di varietà e non di selezioni come nel caso dei ranuncoli da seme. Si distinguono fra le altre piante per l'estrema specializzazione raggiunta nelle diverse forme, tra le specie idrofile che nascono nelle acque scorrenti sostenendosi a galla per mezzo di foglie sommerse e foglie galleggianti, la loro particolarita è riuscire a produrre semi per autoimpollinazione anche con i fiori che restano immersi, trattenendo fra i sepali una bolla d'aria che permette lo scambio del polline. La fioritura avviene da fine novembre a maggio.
Le varietà in coltivazione hanno nomi particolari e sono:
90; bianco, 102; bianco, Firenze;bianco, Juny; giallo, Auriga; giallo arancio, Bruce; arancio giallo
99 A; arancio albicocca, Arthur; arancio, Helios; giallo rosso, Sherazade; rosso giallo, Pluto; rosso
Lulù; salmone, 508; rosa scuro, Peonia; rosa, Cipria; rosa antico, Ken; rosa screziato, 141; rosa chiaro, 80; rosa chiaro, Hanoi; rosa chiaro, Rio; bianco rosato, Dafne: rosa, Grimaldi; ciclamino centro verde, Camporosso; rosso centro verde, Portosole; giallo centro verde, Baia Verde; verde, Monet; verde, Minou; marrone, 191; viola.
Nei dialetti della Liguria il ranuncolo vengono anche chiamati Bottom d'ou, Pe de gallu, Pe d'oca, Pommu d'ou, Pumin d'ou, Sciu du bambin, Rumeu, Pomidoro servaigo e Colombina.

0 Comments: