lunedì 2 agosto 2010

IL FIORE DEL CISTO

Fioriscono da Maggio ad Agosto, non richiedono annaffiature e resistono all'aria di carica di salsedine, all'acqua salmastra e alla vita in mezzo alla sabbia: ecco i buoni motivi per coltivare una o più piante di CISTO in giardino. Le numerose specie disponibili si differenziano solo per il colore dei fiori bianco o rosa, e per l'epoca dei fioritura. Ogni pianta fiorisce per mese intero, producendo ogni giorno nuovi fiori che si aprono e si richiudono nel giro di 24 ore. Formano cespugli bassi di aspetto tondeggiante e graziosamente disordinato, che possono essere utilizzati per una siepe colorata o per riempire le cassette da terrazzo, o come punto focale del giardino. Amano un terreno piuttosto sciolto, leggero, di media fertilità, ma si adattano senza problemi a un suolo calcareo, arido e sassoso come quello di un bagno marino. Vanno annaffiati solo nel primo anno dopo l'impianto, anche con acqua salmastra. Sarebbe preferibile porli, oltre che in pieno sole in posizione riparata dai venti invernali, ai quali comunque resistono piuttosto bene, dopo che hanno perso le foglie.

0 Comments: