lunedì 16 maggio 2011

LE BULBOSE SFIORITE DURANTE L'ESTATE


Affinché le bulbose, una volta sfiorite, possano tornare a farlo l'anno successivo, è necessario eliminare i fiori appassiti, per impedire che vadano a seme; le foglie invece, devono continuare a effettuare la fotosintesi, in modo da poter produrre e poi accumulare nei bulbi nuove sostanze di riserva. Sui terrazzi e balconi, tuttavia, in genere si tende a buttar via le bulbose appena sfiorite, perché non piace vederne appassire le fogli, in attesa del momento di estrarre i bulbi, preferendo sostituirle con altre fioriture. Una soluzione però c'è, verso la fine della fioritura, distribuite per un paio di volte un concime chimico completo per piante da fiore; eliminati i fiori appassiti, togliete i bulbi da terra, adagiateli in una cassetta piena di terriccio e torba, e copriteli, lasciando uscire le foglie. Innaffiate con regolarità fino a che le foglie saranno appassite, quindi pulite i bulbi dal secco e dalla terra, separate gli eventuali bulbilli che si sono formati nel frattempo. Trattateli con polvere anticrittogramica e riponeteli in una cassetta di cartone, distanziati l'uno dell'altro, collocandola in un luogo asciutto e buio, fino al prossimo ottobre, mese in cui tornerete a metterli a dimora nel terreno.

0 Comments: