venerdì 19 novembre 2010

LA CAMELIA REGINA DEL FREDDO

foto

Regina dell'inverno, la magnifica Camelia sasanqua fiorisce tra novembre a marzo illuminando il giardino con i suoi magnifici fiori rosati. Tra la maggior parte delle Camelie è la più vigorosa e attraente per portamento e quantità0 di fiore, che sono più piccoli delle altre varietà ma soavemente profumati, il profumo emanato da questi grappoli fioriti è ritenuto tra i più afrodisiaci profumi naturali. Anche per questo, in epoca Liberty nei parchi e nei giardini di ogni casa sorsero romantici berceau. In Giappone, paese d'origine, simboleggia la longevità e viene utilizzata in moltissime festività. Sorprendono i fiori ma anche i petali, fragranti e decorativi, sono ottimi fritti in pastella dolce e salata i canditi nello zucchero per guarnire torte e gelati. O ancora possono essere utilizzati per aromatizzare il tè anche se la più tipica piante del tè (scritto anche the senz'accento) è la Camelia sinensis. La Camelia sasanqua è stata a lungo coltivata anche per la produzione di un olio utilizzato per il trattamento della seta, per la manifattura di saponi e, una volta raffinato, per preparazioni culinarie. La Camelia è una pianta acidofila, quindi ha bisogno di terreni privi di calcare, leggermente umidi ma con un drenaggio perfetto, si può coltivare in vaso con estrema semplicità anche purché riparata da eccessi di sole e di vento. I fiori cominciano a sbocciare in autunno perdurando, a seconda delle varietà, per tutto l’inverno. Profumati, non risentono del gelo invernale, anche forte. Le foglie verdi in infuso danno un thè anche migliore rispetto a quella della Camellia Sinensis (pianta del the).

0 Comments: