lunedì 16 agosto 2010

LA RUSTICA CALENDOLA


So che non ho scritto in questi giorni, ma le giornate sono abbastanza dense e non sempre riesco a mettermi tranquilla davanti alla tastiera per aggiornare anche il blog. Oggi ho deciso di parlarvi un po' della CALENDULA OFFICINALIS e del suo allegrissimo colore giallo aranciato. Assomigliano molto alle margherite, appartengono infatti alla famiglie delle "composite", i fiori o meglio le infiorescenze, sono sensibilissime alle variazioni di temperatura è umidità dell'aria, tanto da schiudersi solo in giornate secche e soleggiate, restando invece chiusi nelle mattinate fresche e piovose. In compenso la pianta produce fiori tutto l'anno, almeno nei climi miti. Della CALENDULA sono molto diffuse le varietà ornamentali, a fiori grandi e doppi, i cui semi sono reperibili ovunque. I semi appunto si interrano a 1-2 cm di profondità, in terra e in vaso, in aprile-maggio, con un terriccio leggero e ben concimato. Hanno solo bisogno di spazio quindi se decide di realizzarle delle vaschette da mettere sul davanzale, prestate attenzione alle distanze che devono essere di almeno 20-30 cm tra una pianta e l'altra, di sole, di qualche innaffiatura e dell'elimanzione dei fiori sfioriti.

2 Comments:

Balubina69 said...

bella davvero, l'avrei scambiata per una gerbera ahahah vabbhè, però i fiori e le piante li adoro! ciao!

Marta said...

complimenti per i post, e anche per le foto che sono sempre bellissime
ciao