mercoledì 4 agosto 2010

FRESCO PROFUMO DI LAVANDA



Dopo la metà di maggio fioriscono la lavanda dai cespugli densi di foglie grigie si innalzano le lunghe spighe dal caratteristico colore viola. che ondeggiano all'unisono ogni minimo refolo di vento. Questo è il momento migliore per raccogliere e seccarle, in modo da usarle poi come profuma biancheria, nei cassetti: vanno raccolte quando i fiori sono appena sbocciati e non ancora appassiti, Si recidono alla base i lunghi gambi, si legano in dono e si appendono a testa in già in un luogo buio, fresco e aerato per almeno due settimane. La lavanda è una pianta generosa che in cambio non chiede niente, vive in vaso di terracotta e in piena terra, anche povera, arida e anche sassosa. Dopo la prima estate della messa a dimora, quando deve essere bagnata con regolarità, può rimanere senza acqua senza troppa sofferenza, Gradisce una concimazione con un composto o letame maturo in autunno e una pacciamatura se vive in giardino. Due soli consigli: potatela dopo la fioritura e non trapiantatele mai dal luogo iniziale di messa a dimora.

0 Comments: