venerdì 9 aprile 2010

OLEANDRI DA POTARE E PRATOLINE MALATE


Gli oleandri non richiedono potature frequenti, salvo per eliminare i rami rotti malti o secchi. Su piante con almeno 10 anni vita è necessaria una potatura di svecchiamento, da effettuarsi elimanso alla base un solo ramo vecchio per ogni anno in modo da preservare comunque, la fioritura per l'anno successivo. Il taglio si effettua tra dicembre e marzo con cesoie ben affilate indossando i guanti per evitare il contatto diretto con il liquido velenoso della pianta. Infine se volessimo potare drasticamente la pianta per darle più spazio e uno sviluppo regolare teniamo presente che si sacrificherà in questo modo la fioritura.
Per quanto riguarda invece le Pratoline capita spesso che in giardino si presetino delle piccole ticchiolature una malattia fungina col quale possiamo combattere con una irrorazione di sali di rame ripetuto tra fine di febbraio e prima metà di marzo.

0 Comments: