martedì 2 marzo 2010

GIACINTO EVITIAMO DI FARGLI MANCARE L'ACQUA





Un inverno interminabile, freddissimo, troppa neve anche in città che provocano cadute di alberi pregiati come è accaduto questo inverno in varie città italiane a seguito di forti nevicate e tempeste di neve. E allora aspettando che l'ippocastano ci regali uno spettacolare e affascinante lancio di pannocchie fiorite come candelabri nel cielo, evitiamo di far mancare l'acqua durante la fioritura del giacinto, sono infatti bulbi sensibili all'eccesso di acqua ma anche alla carenza, che spinge i fiori a seccarsi completamente. Non buttate via i bulbi che hanno fiorito in vaso anzi piantateli in piena terra in giardino otterrete la fioritura negli anni a venire.
Suggerimento: non tagliate le foglie delle bulbose primaverili che hanno già fiorito, stanno lavorando allegramene per immagazzinare le sostanze di riserva necessarie al bulbo per poter riprendere a vegetare l'anno prossimo. Lasciatele perciò indisturbate fino a che non si saranno completamente seccate, segno di completamento del loro lavoro. In compenso eliminate subito i fiori sfioriti, che porterebbero via troppe energie alla pianta nel tentativo di andare a seme, distraendola dalla formazione di bubilli adatti alla moltiplicazione.

0 Comments: