sabato 7 novembre 2009

SILENT WHITE


Il bianco si è affermato già da tempo in modo sicuro in arredamento e in moda. L'anno scorso il bianco era accoppiato ad un tema che veniva nutrito dalle preoccupazione delle lastre di ghiaccio e del riscaldamento globale. Quest'anno è accoppiato ad un foglio di carta bianca, il punto zero di tutti i progetti. Bianco! Ci si può ricamare sopra, con prudenza, con un filo sottile, ci si può ritagliare fino a quando si crea un disegno.Il foglio bianco può essere piegato o sgualcito fino a quando capiamo in che direzione vogliamo muoverci. Ogni anno ricomincia di tanto in tanto in bianco e poi si riventa degli elementi. Secondo l'esempio Naturale della scorsa primavera conterrà più solo il bianco e l'ecru. Si tratterà di legno bianco e di verde molto vivace e verrà usato anche da ceramisti che nella porcellana trovano il loro foglio bianco. La paletta dei colori di Silent White è composta da colori morbidi e poco appariscenti. Il candore del bianco accompagna tutte le tinte pastello l'insieme quindi appare luminoso e brillante, affascinante come un angolo di natura ricoperta da una bianca coltre di neve. Le decorazioni, i motivi, i materiali e le testure del trend Silent White hanno un forte richiamo alla natura. Le superfici ed i decori sono intrisi di vitalità e nulla e statico. Le lavorazioni dei materiali evidenziano una fitta lavorazione fatta di ore di lavoro, ma in ogni dettaglio, forse per i colori luminosi, traspare la pazienza e la vitalità tipica del regno vegetale. Ogni pianta cresce con lentezza ma costanza vincendo la forza di gravità, questo permette di raggiungere forme armoniose e spettacolari. I riflessi di ghiaccio possono essere ben richiamati dalle trasparenze dei vasi e dalle neve artificiale realizzato utilizzando stretti vasi di misure sistemati in modo da creare profondità. Per accentuare l'effetto prospettico si utilizza uno specchio che duplica l'immagine ottenuta, rami bianchi e rose collaborano creando geometrie e giochi di trasparenze.

0 Comments: