Passa ai contenuti principali

COLORI TREND NATALE 2009 PER CREARE LA GIUSTA ATMOSFERA

Nella mia massima disattenzione lunedi ho staccato il cavo dell’alimentazione del mio pc causandone la prematura (temporanea) dipartita. Non avendo più il pc a casa ho avuto poco tempo per aggiornare il blog, quindi lo faccio adesso dal negozio. La cosa assurda è che quel cavo l’ho staccato mille volte (per sbaglio certo, inciampandoci sopra e facendomi male una volta) e non era mai accaduto che si rifiutasse di riaccendersi con nessuna delle procedure caldeggiate dal signor Gates. Caro Bill, il mio computer non si vuole riaccendere. Si è stancato di me e dei miei metodi bruschi.

Questo black out mi ha fatto capire che senza la spina siamo fregati. Niente foto, niente posta, niente documenti, niente fatture. Niente di niente. Ed ora ecco una anticipazione per i colori del Natale 2009, facili da copiare per creare decorazioni di sicuro effetto.

Partiamo con un colore nuovo il blu petrolio, un colore nobile, bello, perfetto un trend che accostato alla luce preziosa dell'argento e quindi ai toni del grigio vestirà a festa tutta la casa. La scorsa stagione ha spopolato il viola, un derivato del blu, in tutte le sue gradazioni. Dall'indaco, al porpora, al fucsia, alla lavanda, al malva, al glicine. La rinascita del blu era stata dunque annunciata e dominerà come lo ha fatto il lilla e il glicine anche nei Matrimoni! Per creare questa decorazione occorrono un festone di rami di abete da fissare a due punti di ancoraggio predisposti sulla mensola, mentre per la tavola dal lampadario si possono far scendere putti leggeri e pendenti preziosi, gli ospiti rimarranno incantati da un Natale rinnovato con gli azzurri e il blu.

Caldo, elegante, accogliente è il Natale che si colora d’oro e delle invitanti sfumature del cioccolato. Puntali preziosi, eleganti luci soffuse, ricami dorati, vassoi, cuscini e decori vestono ogni angolo di una nuova magia: la gioia delle feste diventa raffinata atmosfera. Un Natale così
chic, è una vera gioia anche per gli occhi! Sfumature di perla, platino, panna e oro...bello come un sogno, frizzante come una coppa di champagne, per un Natale davvero speciale con decori preziosi ed effervescenti! In questa tema il marrone cioccolato si fonde insieme all'oro così meravigliosamente. Per creare questo tema vi consiglio di ornare l'albero di Natale con palle dorate impreziosite da greche e motivi geometrici in rilievo, da raffinati disegni che regalano alla superficie un effetto chic.

Veste di rosa e lilla il Natale più in! Per chi desidera un Natale very glamour quest’anno oltre al blu sono di rigore i delicati toni del rosa, uniti alle insolite note del lilla. Sfiziosi puntali, preziose palline, brillanti decori rinnovano la tradizione e rendono l’atmosfera natalizia davvero frizzante. combinazioni imprevedibili all'insegna del gusto. Per creare questo trend diamo via libera alla nostra creatività, utilizzando sfera in vetro con effetto, bicchieri porta tealight
con decoro in metallo, porta candela, e naturalmente la ghirlanda verde. Si realizza rivestendo una coroncina di paglia di 40 cm di diametro con rametti di agrifoglio alloro e rosmarino. Il segreto per ottenere una magica coroncina è quello di utilizzare tanti mazzolini di una sola essenza e legarli uno in fila all'altro alla corona con il filo di ferro. Da l'ultimo si inseriscono qua e là fissandoli sempre con il filo di ferro tralci di edera e bacche.

Commenti

Post popolari in questo blog

ANTHURIUM A 360 GRADI

Come pianta da camera, negli ultimi anni l'Anthurium ha subito uno sviluppo profondo, sia in termini di struttura, dimensioni del vaso, durata, che di colore, forma e dimensioni del fiore.
Per questo l'Anthurium da vaso si è sviluppato fino a diventare una pianta adatta a qualsiasi ambiente, da un locale arredato in stile moderno a uno classico, da un ambiente di lavoro a uno domestico.

Consigli per la cura: Molta luce, ma non sole diretto;Temperatura ambiente (non sotto i 17°C);Annaffiare due volte alla settimana (più o meno 250 ml di acqua tiepida);Concimare ogni tre settimane. Importante annaffiare uniformemente e con regolarità (non lasciare mai seccare troppo la pianta, e nemmeno annaffiare troppo)
Non annaffiate troppo (troppa acqua danneggia le radici. Le foglie diventano gialle invece che verdi). Non annaffiare poco (troppo poca acqua frena la crescita e lo sviluppo dei fiori nuovi).


Le macchie marroni sulla foglia dell’Anthurium possono avere diverse cause:
terreno troppo…

CICLAMINO FAQ

Dove sistemare i ciclamini, in casa o sul terrazzo? Quali sono le posizioni da evitare ?Sistemate i ciclamini in un locale luminoso, ma al riparo dal calore.
Il ciclamino in vaso ha bisogno di luce, e va protetto dai raggi solari diretti. Preferisce ambienti freschi. Per prolungarne la fioritura, potrete sistemarlo nel soggiorno, vicino ad una finestra, preferibilmente non orientata a sud e, soprattutto, lontano dai radiatori. Stanze fresche, camere da letto, ingressi o vani delle scale rappresentano spesso ambienti ideali per il ciclamino. Per conservare più a lungo la vostra pianta, potrete anche metterla fuori, di notte, scegliendo un adeguato riparo nelle regioni più fredde. Infine, sulla vostra veranda, il ciclamino si troverà come nella serra dell’orticoltore.
Come va innaffiato il ciclamino ?1) Potrete annaffiare il ciclamino dall’alto, con un innaffiatoio a collo lungo, sul bordo del vaso, evitando di bagnare il bulbo situato al centro della pianta. Basta innaffiarlo …

LA MIGLIORE STAGIONE DELLE ORTENSIE

La stagione ideale per piantare le ortensie è la primavera, quando non vi sia più pericolo di gelate o l’autunno, nei climi più caldi. Evitare comunque di piantare in una giornata particolarmente rigida o di vento freddo. La condizione migliore è quando, dopo la pioggia, il terreno è friabile e umido.
La buca va scavata di dimensione doppia, sia in larghezza che in profondità, della zolla da piantare. Deporre sul fondo dello stallatico ben maturo o del composto. Riempire con la terra dello scavo, alla quale si sarà aggiunto sabbia o composto di foglie, per aiutare la ritenzione dell’acqua. Bagnare abbondantemente. Una buona pacciamatura, attorno alla pianta, aiuterà a mantenere l’umidità desiderata. Controllare, nei giorni successivi, se la pianta dà segni di sete: in quel caso bagnare copiosamente. Se si pianta l’ortensia in mezzo al prato, lasciare un anello di terra nuda attorno al piede del cespuglio, perché le sue radici non soffrano la concorrenza di quelle dell’erba. Man mano ch…