mercoledì 20 maggio 2009

BOUQUET D'AUTORE


Il bouquet cadente utilizza una tecnica particolare detta a "ingambatura". Questa tecnica permette di incurvare "elegantemente" il fiore verso il basso, sfruttando la grande malleabilità del sottile filo di ferro. Ma soprattutto viene garantita un adeguata riserva idrica con l'uso del cotone idrofilo imbevenuto nell'acqua, favorendo una maggiore resistenza nella stagione estiva.
Tra i diversi fiori che possono comporre il nostro bouquet sicuramente c'è ne una che in questo momento va per la maggiore è la bellissima orchidea Phalaenopsis. Le orchidee si rivelano fiori eccezionali e inconsueti, stupiscono sempre, dando origine a bouquet straordinari. Le più belle? I Cymbidium, le Phalaenopsis simili a farfalle (vedi foto) , le Vanda vivide e carnose, i Paphiopedilum, ovvero le «Scarpette di Venere» che ci incantano per le forme e i colori brillanti.

0 Comments: