giovedì 16 aprile 2009

LA TECNICA PER REALIZZARE IL BOUQUET DA SPOSA


Il mazzo legato è la tecnica più usata per la costruzione del Bouquet da Sposa detta anche a "SPIRALE". Ma come si costruisce tale meraviglia? Innanzi tutto cerchiamo di visualizzare che cosa è e che cosa si intende per spirale. Il primo esempio che pratico è quello di un pacco di spaghetti che viene legato a circa metà della sua lunghezza e poi, effettuando una rotazione degli stessi, questi si allargano alle estremità fino a consentire al pacco di rimanere comodamente in posizione verticale. Proviamo ora a sostituire gli spaghetti con i gambi dei fiori. Il procedimento è semplice, mantenendo il primo fiore in posizione perpendicolare al terreno si accosta a questo il secondo portando la estremità del gambo verso dietro e allargando l'indice ed il pollice a formare un anello, si bloccano. Il terzo e il quarto fiore e cosi via andrà collocato ripetendo il medesimo movimento e cosi si procede alternando i fiori ai verdi.
Il tipo di bouquet realizzato nella foto è realizzato con rose AVALANCHE, rose AQUA e falso pepe. Si adatta perfettamente ad un vestito corto e non troppo fastoso, sia a spose non troppo alte che a figure più imponenti. Il bouquet si deve abbinare al tipo di vestito? E’ una delle domande più frequenti che mi rivolgono le spose: la risposta ovviamente è SI.
Ogni bouquet si adatta per forma e colore all'abito della sposa oltre ad essere prezioso e unico deve stupire e farsi ricordare. La scelta dei fiori essere studiata ad hoc sulla base della figura della sposa, dell'abito e della stagione. Nella scelta delle forme CADENTI, ROTONDE, A GOCCIA, DA POLSO, A FASCIO etc si devono seguire di pari passo i sentimenti e le emozioni della sposa. Nella scelta dei colori il tema deve riprendere la stagionalità di un fiore che può essere autunnale come una bacca oppure per chi lo desideri primaverile e profumata come il giacinto, estiva come la rosa ed infine invernale come i bucaneve e i ranuncoli.

0 Comments: