Passa ai contenuti principali

PERVINCA - VINCA


Pervinca

il nome del genere deriva dal latino vincire (= legare) con riferimento ai fusti sottili e flessibili

Ha bisogno di pochissima manutenzione ed è resistente alla siccità . Originaria del Madagascar, la Vinca fiorisce magnificamente al primo caldo primaverile . La maggior parte delle varietà hanno petali sovrapposti . La specie, C. roseus, è roseo rosa con un piccolo "occhio" al centro color malva; I colori disponibili sono rosa, rosa scuro, rosso, scarlatto, bianco con occhi rossi, blu lavanda con occhio bianco, pesca, albicocca, orchidea, lampone, bordeaux, e molte altre sfumature.

Un po’di storia
Coltivata per secoli in Europa, India, Cina e America. In Europa è stata utilizzata, ,per il trattamento di tutti i tipi di malattie, tosse, mal di gola e infezioni polmonari.

Crescerla noi con i sementi
* seminare i semi da 10 a 12 settimane prima della primavera.
* Riempire un contenitore con un seme..
* premere leggermente verso il basso e inumidire i semi. La Vinca richiede buio totale per germinare, se la luce raggiunge i semi, germina lentamente. Coprire il contenitore con un foglio di plastica nera o all'interno di un sacchetto di plastica nera (invece del solito sacchetto di plastica utilizzati per altri semi, come petunie e gerani). Se possibile, mantenere una temperatura 25 ° C.
* I semi germinano all’incirca in due settimane. Rimuovere il coperchio di plastica e posizionate il contenitore in un ambiente soleggiato (vicino alla finestra)
* Fertilizzare per circa 10 giorni dopo che i semi sono germinati. Utilizzare un fertilizzante solubile in acqua, contenente fosforo, azoto e nitrato di ammonio.
* Quando le pianticelle hanno raggiunto circa 2 centimetri di altezza e hanno almeno tre o quattro foglie garantire una buona circolazione di aria.
* Diminuire il fertilizzante una volta ogni due settimane.

Acquistarla già pronta.
Cercate una piante con fogliame brillante. Evitare quelle con foglie ingiallite, che indicano la problemi di muffa alla radici. Scegliere le piante più compatta e ben ramificate
La maggior parte delle piante sono in fiore quando si acquistano, in modo da poterle selezionare nel colore..
La maggior parte delle piante amano il sole pieno, proteggerle dal sole di mezzogiorno. Piantatele all’esterno solo quando le temperature sono quelle primaverili. Se si piantano all’esterno troppo presto, si rischia di arrestare la crescita e di ottenere pochi fiori. Il fogliame verde lucido della vinca è un polo di attrazione per bordature anche quando le piante non sono ancora in fiore.

Preparare il terreno
Preferisce un terreno leggermente acido con un pH da 6 a 6,5. molto drenante, particolarmente ricco e fertile. Scavare il letto ad una profondità di circa 15 cm e incorporare 1 cm di strato di compost o letame essiccato. Vi consiglio di scegliere una giornata non soleggiata. Utilizzare una pala per scavare il buco, e impostare la pianta allo stesso livello della terra (non più profonda). Compattare il terreno intorno alla radice . Lasciare un spazio tra una pianta e l’altra dai 20 ai 30 cm e un bordo, da 15 ai 20 cm. Attenzione però , con una spaziatura stretta si crea una mancanza di circolazione dell’aria e relativi problemi in seguito.Una volta completato il trapianto cercate di non bagnare le piante sulle foglie.

Cescerla in giardino
Pacciamare il terreno circostante le piante, non solo per aiutare ha conservare l’umidità del suolo ma anche per scoraggiare le erbe infestanti e per proteggere le piante durante la pioggia. Fertilizzare mensile con un granulare o fertilizzante solubile in acqua. Acqua di rado, se non del tutto, quando le piante sono stabiliti in giardino.


In contenitori
Selezionare un contenitore con fori di drenaggio nel fondo in modo che il terreno non diventi fanghiglia. Utilizzare un mix di terra universale confezionata; non utilizzare la terra del giardino. La terra del giardino spesso contiene semi di erbacce e se si prevede di spostare il contenitore su una finestra o sulla ringhiera è abbastanza pesante quando viene bagnato. L'utilizzo di un terra universale e da preferire perché eggero. Se si vuole non concimare le piante durante la stagione, incorporate un fertilizzanti a rilascio controllato (lenta cessione).

Malattie e parassiti
L’Acqua eccessiva è la maggior responsabile delle malattie fungine, che possono causare problemi per la vinca: muffa, muffa grigia e phytophthora aerea. Quest'ultimo è il più comune fungo che si può trovare nel giardino, la migliore prevenzione è l’irrigazione a goccia. Meglio bagnare la terra o il suolo, non sulle piante stesse. L’acqua spruzzata genera spore fungine su foglie e steli.

I Parassiti raramente attaccano la vinca, anche se è possibile trovare occasionalmente Afidi sulle piante..

Commenti

Post popolari in questo blog

ANTHURIUM A 360 GRADI

Come pianta da camera, negli ultimi anni l'Anthurium ha subito uno sviluppo profondo, sia in termini di struttura, dimensioni del vaso, durata, che di colore, forma e dimensioni del fiore.
Per questo l'Anthurium da vaso si è sviluppato fino a diventare una pianta adatta a qualsiasi ambiente, da un locale arredato in stile moderno a uno classico, da un ambiente di lavoro a uno domestico.

Consigli per la cura: Molta luce, ma non sole diretto;Temperatura ambiente (non sotto i 17°C);Annaffiare due volte alla settimana (più o meno 250 ml di acqua tiepida);Concimare ogni tre settimane. Importante annaffiare uniformemente e con regolarità (non lasciare mai seccare troppo la pianta, e nemmeno annaffiare troppo)
Non annaffiate troppo (troppa acqua danneggia le radici. Le foglie diventano gialle invece che verdi). Non annaffiare poco (troppo poca acqua frena la crescita e lo sviluppo dei fiori nuovi).


Le macchie marroni sulla foglia dell’Anthurium possono avere diverse cause:
terreno troppo…

CICLAMINO FAQ

Dove sistemare i ciclamini, in casa o sul terrazzo? Quali sono le posizioni da evitare ?Sistemate i ciclamini in un locale luminoso, ma al riparo dal calore.
Il ciclamino in vaso ha bisogno di luce, e va protetto dai raggi solari diretti. Preferisce ambienti freschi. Per prolungarne la fioritura, potrete sistemarlo nel soggiorno, vicino ad una finestra, preferibilmente non orientata a sud e, soprattutto, lontano dai radiatori. Stanze fresche, camere da letto, ingressi o vani delle scale rappresentano spesso ambienti ideali per il ciclamino. Per conservare più a lungo la vostra pianta, potrete anche metterla fuori, di notte, scegliendo un adeguato riparo nelle regioni più fredde. Infine, sulla vostra veranda, il ciclamino si troverà come nella serra dell’orticoltore.
Come va innaffiato il ciclamino ?1) Potrete annaffiare il ciclamino dall’alto, con un innaffiatoio a collo lungo, sul bordo del vaso, evitando di bagnare il bulbo situato al centro della pianta. Basta innaffiarlo …

LA MIGLIORE STAGIONE DELLE ORTENSIE

La stagione ideale per piantare le ortensie è la primavera, quando non vi sia più pericolo di gelate o l’autunno, nei climi più caldi. Evitare comunque di piantare in una giornata particolarmente rigida o di vento freddo. La condizione migliore è quando, dopo la pioggia, il terreno è friabile e umido.
La buca va scavata di dimensione doppia, sia in larghezza che in profondità, della zolla da piantare. Deporre sul fondo dello stallatico ben maturo o del composto. Riempire con la terra dello scavo, alla quale si sarà aggiunto sabbia o composto di foglie, per aiutare la ritenzione dell’acqua. Bagnare abbondantemente. Una buona pacciamatura, attorno alla pianta, aiuterà a mantenere l’umidità desiderata. Controllare, nei giorni successivi, se la pianta dà segni di sete: in quel caso bagnare copiosamente. Se si pianta l’ortensia in mezzo al prato, lasciare un anello di terra nuda attorno al piede del cespuglio, perché le sue radici non soffrano la concorrenza di quelle dell’erba. Man mano ch…